Etiopia - Suddivisione amministrativa

Stampa
PDF


La Repubblica Federale Democratica d'Etiopia è uno Stato dell'Africa orientale che vanta un'identità plurimillenaria (è considerata il più antico stato africano). L'Etiopia confina a nord con l'Eritrea, ad est con il Gibuti e la Somalia, a sud sempre con la Somalia e con il Kenya ed ad Ovest con il Sudan; è uno stato senza sbocco al mare.
 
Dal punto di vista amministrativo, l'Etiopia è suddivisa in 9 regioni, a cui si aggiungono due città autonome  Addis Abeba e Dire Daua. Le regioni sono a loro volta suddivise in 68 zone. Le zone sono suddivise in 556 distretti (woreda), di cui 6 a statuto speciale, e i distretti in vicinati (kebele).
Le regioni dell'Etiopia sono anche dette stati regionali, in quanto godono di una larga autonomia amministrativa; il governo centrale ha le caratteristiche di un governo federale. Ogni regione ha un proprio parlamento e un proprio governo locale. L'articolo 39 della costituzione concede a ogni regione il diritto di secessione dal paese; se questo sia un potere effettivo o solo nominale è un argomento largamente dibattuto.
 
Le nove regioni e le due città autonome dell'Etiopia sono le seguenti:  
 
1.      Addis Abeba (città autonoma)
2.      Afar
3.      Amhara
4.      Benishangul-Gumuz
5.      Dire Daua (città autonoma)
6.      Gambela
7.      Harar
8.      Oromia
9.      Somali
10. Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud
11. Tigrè